Home



BRUCO DI PAPILIO MACAON
   

    Questa è la storia di alcuni bruchi di Papilio macaon (famiglia delle Papilionidae)    

Papilio machaon bruco Papilio machaon bruco Papilio machaon bruco
 
Tutto è iniziato con il ritrovamento di un piccolissimo bruco su un fiore di finocchio che avevo portato a casa ....
 
I bruchi subiscono una metamorfosi completa primadi raggiungere lo stato adulto.
Papilio machaon piccolo 16/8/2009 bruco Papilio machaon 19/8/2009
  ... ben presto se ne sono aggiunti degli altri ... ... 
 
Le farfalle del Papilio macaon depongono le uova su (o nelle vicinanze) di determinate piante, chiamate piante ospiti, queste  serviranno da cibo per i giovani bruchi.  Il finocchio è una di queste piante preferite dal macaone.
 
 
Nella sua crescita il bruco compie diversi cambi di pelle ( mute ), ad un certo momento però smette di mangiare e si mette alla ricerca di un luogo adatto per compiere la sua ultima muta, prima di trasformarsi in crisalide (pupa).
Il bruco si fissa per mezzo di fili di seta ad un supporto, rimanendo sospesa (crisalide cingulata)
 
  Questo bruco  ( del 2009 ) ci ha impiegato 12 giorni prima di essere farfalla 
 Bruco "agganciato" il 28/8/2009 ore 13.17  lo stesso giorno ore 21.46  Crisalide del 29/8/2009
 
Quando la farfalla all'interno è "matura" rompe  la cuticola della crisalide ed esce liberando dapprima il capo, le zampe e poi l'addome, a volte ci impiega pochissimi minuti.
Farfalla uscita dalla crisalide 8/9/2009 Sfarfallamento avvenuto l' 8/9/2009  - Dopo 12 giorni Papilio machaon appena sfarfallata
Nei primi momenti ha le ali umide e accartocciate, ma dopo alcune ore  diventano completamente efficienti e pronte al volo.
 

 
Altro bruco
bruco 27/8/2009 crisalide del 28/8/2009 crisalide del 6/9/2009
27/8/2009 28/8/2009 6/9/2009
 
crisalide del 7/9/2009 crisalide del 7/9/2009 crisalide vuota - 9/9/2009
7/9/2009 7/9/2009 9/9/2009
 

 
 Questo è il bruco trovato quest'anno (2010) nella solita pianta rinata
piccolo bruco di macaone Papilio machaon
23/7/2010 26 - 29 / 7 /2010
 
In natura la crisalide indifesa confida, per proteggersi, solo sulle caratteristiche mimetiche e protettive del suo corpo.
 
 Lo sviluppo da bruco a crisalide
 
farfalla Papilio machaon appena uscita dalla crisalide
  Farfalla Papilio machaon fotografata sul  finocchio pochi minuti dopo la sua uscita dalla crisalide, ci ha impiegato 14 giorni
 

 
Alcune crisalidi in vari stadi di maturazione
 
 
 I bruchi di ultima generazione svernano in stato di crisalide per poi sfarfallare nella primavera successiva.  
La maturazione dipende dalla temperatura e dalla luce dell'ambiente circostante. Le foto che seguono è il resoconto di tre bruchi

_1_

Crisalidi giorno 28/9/2009 e 1/10/2009
 Il primo bruco è sfarfallato dopo 8 mesi di quiescenza -  dal 28/9/2009 al 25/5/2010
 
contenitore dove hanno passato l'inverno
Contenitore dove hanno passato l'inverno
 
farfalla Papilio machaon appena uscita dalla crisalide farfalla Papilio machaon appena uscita dalla crisalide
Farfalla  prima di volare fuori
 

 

_2_

Crisalide
 Questo bruco diventato crisalide ci ha impiegato 11 mesi ( dal 25/9/2009 al 8/8/2010) a sfarfallare 
 
farfalla Papilio machaon appena sfarfallata
Farfalla uscita il giorno 8/8/2010

 

_3_

Papilio machaon bruco 3/10/2009 Papilio machaon crisalide 4/10/2009 Papilio machaon crisalide 7/10/2009
Bruco 3/10/2009 Crisalide 4/10/2009 Crisalide  7/10/2009
 
Papilio machaon - crisalide 1/9/2010
  crisalide 1/9/2010 -Purtroppo la farfalla non è ancora uscita e forse non uscirà più